Prenota

Prenota

Chiudi

Prenota

Dubito Ergo Sum - Marcello Foa - "Il sistema (in)visibile"

Il quinto appuntamento della rassegna culturale “Dubito Ergo Sum” si svolgerà Domenica 26 Febbraio, ore 10:00, presso la sala convegni del Sabaudia Hotel & SPA, e avrà come titolo “Il sistema (in)Visibile

Il relatore d’eccezione di tale incontro sarà il giornalista e scrittore Marcello Foa, ex presidente Rai, che ci esporrà le teorie e le riflessioni che hanno ispirato la sua ultima opera letteraria da cui l’evento trae il titolo.

In tale incontro Foa fornirà interessanti approfondimenti sulla sua ultima opera “Il sistema (in)visibile – Perché non siamo più padroni del nostro destino”, ovvero un approfondimento sulle logiche e i condizionamenti che scolpiscono la nostra società, descrivendo un sistema che è visibile e al contempo volutamente invisibile, e che può essere compreso solo uscendo dai classici schemi interpretativi. Con autorevolezza e la consueta chiarezza, l’illustre ospite analizzerà il ruolo delle élite, dimostrando come sia possibile modellare le masse, cambiare i valori, orientare la politica, l’economia e i media avvalendosi anche delle tecniche di influenza psicologica, incluse quelle elaborate dalla Cia e dal Kgb.

Al termine dell’incontro sarà inoltre possibile pranzare presso il Vivaldi Restaurant con la formula “A pranzo con l’Autore” al costo di € 35.00. È consigliabile la prenotazione.

Vi aspettiamo quindi Domenica 15 Gennaio, ore 10:00, presso la sala convegni del Sabaudia Hotel & SPA.

E’ consigliata la prenotazione tramite il seguente link, oppure telefonando allo 0773 1785800 o inviando una mail a info@sabaudiahotel.com.

Nota sul relatore:

Marcello Foa, nato a Milano nel 1963, è giornalista, docente universitario e scrittore. Dal 26 settembre 2018 al 16 luglio 2021 è stato presidente della Rai. Laureato in Scienze politiche all’Università degli Studi di Milano è cittadino svizzero e italiano. Ha iniziato la sua carriera giornalistica a Lugano nel 1984 alla Gazzetta Ticinese e poi al Giornale del Popolo, due quotidiani ticinesi. Nel 1989 è stato assunto al Giornale con la qualifica di vicecaporedattore esteri. Nel 1993 Indro Montanelli, all’epoca direttore del Giornale, lo nominò caporedattore esteri. E’ stato inviato speciale ed editorialista di questioni geostrategiche. Ha collaborato con numerose testate straniere. Dal 2007 al 2018 ha scritto un blog molto seguito, il cuore del mondo, sul sito il giornale.it, di cui è stato responsabile per un anno, prima di lasciare il Giornale.

Dal 2011 al 2018 ha diretto a Lugano il Gruppo del Corriere del Ticino con la qualifica di Amministratore delegato. Nel 2018 è stato nominato Presidente della RAI.

Nel 2004 ha fondato l’Osservatorio europeo di giornalismo assieme al professor Stephan Russ-Mohl. Ha focalizzato le proprie ricerche accademiche sul fenomeno dello spin politico. Ha tenuto diversi corsi all’USI e in alcune università italiane sia a livello di bachelor che di master. Attualmente insegna “Il ruolo dei media nelle relazioni internazionali” al bachelor della Facoltà di scienze della comunicazione all’USI.Non riconosciamo più il mondo in cui viviamo. Continuiamo a eleggere parlamenti e governi ma le decisioni che contano vengono prese altrove. Assistiamo attoniti alla distruzione della classe media, mentre le frequenti crisi della nostra epoca – dal Covid-19 a quella energetica, passando per fenomeni disgreganti come la «cancel culture» – scuotono le nostre certezze, accentuando il nostro smarrimento. Ci sentiamo impotenti ma non capiamo perché.

Questo sito utilizza cookie tecnici proprietari e cookie analitici di terze parti per offrire agli utenti una migliore esperienza di navigazione. Cliccando “accetta” autorizzi ad usare i cookie analitici, mentre cliccando “mantieni disabilitati” rifiuti tali cookie.
Per maggiori informazioni, consulti la nostra Informativa Privacy Policy.